“Non abbiamo vinto ancora nulla!” Dice il presidente Romano, memore di tante, troppe, delusioni del recente passato. Per un entusiasta come lui non deve essere facile professare il giusto equilibrio, ma l’esempio giusto sembra essere proprio questo. Ci sarà tempo, nei mesi a venire, per lascarsi maggiormente andare all’entusiasmo, se la Viterbese riuscirà a vivere altre domeniche come quelle del “San Nicola”.
“Dobbiamo continuare a lavorare assiduamente – prosegue il massimo dirigente gialloblu – per uscire definitivamente dalla situazione in cui ci eravamo cacciati. Se arriverà ancora qualcuno dal mercato? No, siamo anche troppi. Certo, se fossimo riusciti a concretizzare tre o quattro “uscite” avremmo potuto migliorare l’organico, ma siamo troppo condizionati dalle regole sindacali esistenti. A qualcuno abbiamo anche proposto, inutilmente, l’intero ingaggio come buonuscita. In certe situazione il calcio è quasi impossibile farlo”.

CDS
error: Content is protected !!