“Archivazione per non aver commesso il fatto”. Cosi’ il Tribunale di Bolzano pone fine al processo di primo grado per doping al marciatore Alex Schwazer. Il giudice ritiene “accertato con altro grado di credibilità” che i campioni di urina nel 2016 furono alterati per far risultare l’atleta positivo. 

ED ORA – CI CHIEDIAMO NOI – NON PAGA NESSUN PER AVER SPEZZATO UNA CARRIERA E DISTRUTTO LA VITA DI UN UOMO?

error: Content is protected !!