VITERBO – Viterbese, stangata per Tounkara! Sono ben quattro, infatti, le giornate di squalifica inflitte dal giudice sportivo all’attaccante della Viterbese. Un provvedimento pesante, indubbiamente, accompagnato dalla motivazione “comportamento offensivo verso gli ufficiali di gara. Dopo la notifica del provvedimento di espulsione si avvicinava al quarto ufficiale, evitando il contatto fisico solo perché trattenuto dall’intervento di propri dirigenti, e rivolgeva al medesimo frasi irriguardose e minacciose.

Tounkara aveva giocato anche abbastanza bene, a Bisceglie, poi aveva lasciato il posto al compagno di squadra Rossi, in un finale nervoso per via di una sconfitta che la Viterbese non riusciva a evitare. Oltre che per il gol subito, con un intervento su Urso sotto accusa, ma anche con l’evidente errore della difesa su Musso, l’autore del gol.
Peccato, soprattutto perché la sconfitta di Bisceglie era stata seguita da un altro evento di segno totalmente opposto, un fairplay riconosciuto ufficialmente alla Viterbese da più parti, addirittura dal presidente Ghirelli.
“È questo il calcio che ci piace, è il nostro calcio che scende in campo con i valori. Parte da una base, il rispetto – ha detto il massimo dirigente della Lega Pro Ghirelli – e ci mostra immagini che diventano sempre più frequenti, a testimonianza, che il pallone è prima di tutto confronto. Un grazie ai nostri club per gesti che fanno bene”.

CDS
error: Content is protected !!