La vittoria contro la Turris ha riacceso l’entusiasmo della piazza stabiese. Un risultato pirotecnico che genera nuovi obiettivi e ritrovate consapevolezze in casa JUVENTINA. Dopo una prima parte di stagione anonima, per niente esaltante, la musica è cambiata. La Juve Stabia, prima sciatta e disorientata, ha mutato pelle e carattere. Una metamorfosi studiata, un progresso che non è frutto del caso o del tempo. Le Vespe macinano punti e risultati importanti. Con il merito di sfatare anche tabù particolarmente scomodi. La squadra stupisce e la classifica torna a sorridere. Ma non si può non pensare che il salto di qualità glielo abbia fatto fare il bomber Marotta, cinque gol in due gare, che contro la Viterbese non ha mai segnato tanto: vedremo domani!

error: Content is protected !!