Dopo il turno di riposo, ecco il turno infrasettimanale per la Viterbese, alla ricerca di continuità di risultati per archiviare in tempi brevi la salvezza matematica. Arrivano al “Rocchi” le “Vespe” della Juve Stabia, in un buon momento di condizione, con le ultime due vittorie di seguito, in cui ha segnato ben otto gol.
Non dovrebbe cambiare molto, se non per i due squalificati in attacco, reparto dove si chiederà a Murilo una delle sue partite migliori, magari stimolato dal duello nel duello, quello con il bomber avversario Marotta. Con Tounkara in tribuna, si è seguito con attenzione, nei giorni scorsi, soprattutto Rossi, già in infermeria, a cui si chiederà di stringere i denti per poter esserci contro la Juve Stabia.
Non dovrebbe essere modificato il centrocampo e, soprattutto, la difesa, reparto diventato affidabile dopo periodi grigi, a cui si affida più che mai Taurino per contenere il bomber Marotta, che ha segnato a raffica, con quelle cinque reti di centottanta minuti di gioco.
Prima del fischio di inizio verrà osservato un minuto di raccoglimento in memoria di Antonio Vanacore, allenatore in seconda della Cavese, peraltro alche giocatore, in passato, della Juve Stabia. 

error: Content is protected !!