Lo spagnolo della Yamaha ufficiale ha prevalso dopo una bellissima battaglia con le Ducati di Johann Zarco e Francesco Bagnaia. Il torinese, partito fortissimo (forse troppo) dalla pole, è stato in testa per buona parte della corsa, almeno finché ha retto la gomma posteriore. 

Poteva essere diverso se Joan Mir non avesse commesso un errore all’ultima curva. Lo spagnolo della Suzuki, campione del mondo in carica, dopo una bella rimonta che lo aveva portato a passare i due ducatisti, era lanciato verso il secondo posto. Ma una traiettoria sbagliata ha consentito a Zarco e Bagnaia di passarlo sul rettilineo del traguardo.

error: Content is protected !!