A Pasqua si può partire per i viaggi all’estero, anche da una zona rossa. La conferma arriva da una nota del ministero dell’Interno. Le regole sono valide fino al 6 aprile, per il momento, come ha confermato il decreto del 2 marzo e gli spostamenti sono consentiti anche in zona rossa, quantunque sia stato sottolineato da più parti il paradosso che non si può uscire dal proprio Comune, ma si può andare all’estero. Una nota del Ministero dell’Interno, su richiesta di chiarimento avanzata da Astoi Confindustria Viaggi (l’Associazione che rappresenta oltre il 90% del mercato del Tour Operating in Italia), ha fatto luce su una zona d’ombra della normativa: il Viminale ha chiarito che anche in zona rossa e arancione è possibile spostarsi per raggiungere l’aeroporto di partenza «in caso di viaggi per turismo verso destinazioni estere non interdette» purché «muniti di autocertificazione».

error: Content is protected !!