VITERBESE (4-3-3): Daga; Baschirotto, Mbende, Camilleri (87′ Bianchi), Urso; Adopo (66′ Besea), Palermo (22′ Ammari, 87′ Bezziccheri), Salandria; Murilo, Tounkara, Simonelli (66′ Tassi). All. Maurizi. A disp. Bisogno, De Santis, Falbo, Rossi, Zanon, Menghi, Porru.

CASERTANA (4-3-3): Avella; Hadziosmanovic, Buschiazzo, Carillo, Del Grosso; Icardi (66′ Izzillo), Santoro, Matese (81′ Longo); Matos (66′ Castaldo), Rosso (46′ Rillo), Pacilli (66′ Turchetta). All. Guidi. A disp. Dekic, Zivkovic, Ciriello, De Vivo, Varesanovic, Bordin, Polito.

ARBITRO: Adalberto Fiero di Pistoia

ASSISTENTI: Lucia Abruzzese di Foggia – Santino Spina di Palermo

MARCATORI: 3′ Mbende (VIT); 10′ Pacilli (CAS); 46′ pt Murilo (CAS); 55′ Matos (CAS); 65′ Simonelli (VIT); 69′ Tounkara (VIT); 90′ Tassi (VIT)

Dopo due  minuti la gara si sblocca,  con Salandria che mette un pallone dolcissimo in area sul quale si avventa Mbende di testa lasciato colpevolmente solo.  Dopo appena 10’ minuti, gol dell’ex per Pacilli che sblocca i suoi. Al 24’ di nuovo pericolosi i falchetti con Icardi che si inserisce con i tempi giusti e si ritrova a colpire a rete dal limite,. Al 42’ improvviso calcio di rigore per la Viterbese, Buschiazzo interviene in ritardo su Murilo. Dal dischetto si presenta Tounkara, ma è bravo Avella ad ipnotizzarlo. Gol che arriva poco più tardi: allo scadere è Murilo a portare avanti i suoi con un poderoso stacco di testa su calcio d’angolo. All’intervallo il tabellone dice 2-1 per la Viterbese, con la Casertana che chiude anche in 10 uomini per una clamorosa ingenuità di Del Grosso che prima si fa ammonire per un fallo e poi applaude ironicamente verso l’arbitro che decide di tirare fuori il cartellino rosso, creando un danno incalcolabile alla sua squadra, che pagherà nel finale la stanchezza di aver giocato in dieci.

Pioggia, nervosismo ed emozioni. Al 55’ Carillo fa la torre su una punizione battuta nel centro e pesca Matos ben piazzato che da rapace in scivolata butta dentro per il pareggio Casertana. La partita sembra riaperta ma la squadra di casa non ci sta: al 65’ giocata sulla trequarti di Tounkara che con un controllo orientato manda al bar Carillo prima di premiare l’inserimento in area di Urso. Il terzino è bravo e freddo ad eludere l’uscita di Avella e ad appoggiare verso Simonelli che fa 3-2. La Viterbese adesso può prendere il largo e lo fa con Tassi che si libera sulla fascia e premia con un cross rasoterra il taglio sul primo palo di Tounkara che riscatta così il gol sbagliato bucando Avella. La partita è segnata, con gli ospiti in svantaggio di due gol e per giunta in inferiorità numerica. Si rivede Castaldo che gioca gli ultimi venti minuti di gara, ma le buone notizie per i rossoblu finiscono qui: all’86’ Tassi si porta in area, si defila per dribblare Avella e sigla il gol del 5-2.

error: Content is protected !!