Tra una settimana il Giro d’Italia, con i possibili protagonisti della corsa rosa 2021, primo fra tutti il Colombiano Egan Bernal, vincitore del Tour 2019. Sarà lui a partire con il dorsale n.1. Il Team BikeExchange si presenta con una squadra interamente a supporto del capitano Simon Yates, recente vincitore del Tour of the Alps. La Trek schiererà due punte: Vincenzo Nibali, al rientro dopo l’infortunio al polso, e Bauke Mollema, vincitore de Il Lombardia nel 2019. Due capitani anche per il Team DSM, con Jai Hindley, secondo sul podio di Milano del Giro 2020, e Romain Bardet, due volte sul podio del Tour. Due saranno le punte anche per la Deceuninck-Quick-Step, con Remco Evenepoel Joao Almeida, 15 giorni in rosa e 4/o nella generale 2020. Anche
la Bahrain Victorious si presenta al via di Torino con due capitani: Mikel Landa e Pello Bilbao. Al via anche Aleksandr Vlasov (Astana), Emanuel Buchmann (Bora-Hansgrohe), Hugh Carthy (EF Education-Nippo), Daniel Martin (Israel Start-Up Nation), George Bennett (Team Jumbo-Visma) e Domenico Pozzovivo (Team Qhubeka Assos).

Importante anche il parterre delle ruote veloci che si sfideranno per i successi di tappa e per la conquista della Maglia Ciclamino. Ci saranno il tre volte Campione del Mondo Peter Sagan (Bora – Hansgrohe), il Campione Italiano ed Europeo in carica Giacomo Nizzolo (Team Qhubeka Assos), Caleb Ewan (Lotto Soudal), già tre successi di tappa al Giro al suo attivo, Elia Viviani (Cofidis) vincitore della Classifica a Punti alla Corsa Rosa 2018, Dylan Groenewegen (Jumbo-Visma), plurivincitore di tappe al Tour che rientrerà alle corse dopo il Tour de Pologne dell’anno scorso e Tim Merlier (Alpecin-Fenix), l’anno scorso primo sul traguardo della Brussels Cycling Classic e in una volata della Tirreno-Adriatico.

error: Content is protected !!