… Con la srie A ha disputato una doppia amichevole sui 9 inning regolamentari sul campo del BSC Grosseto, e con la serie C ha esordito ospitando il Perugia.

Il miglioramento della situazione della pandemia sembra poter consentire un avvio dei campionati quasi normale, nonostante lo slittamento al 22 maggio, per cui, dopo alcune partitelle in casa per entrare nell’atmosfera della partita, finalmente le due squadre seniores giallo-verdi sono scese in campo contro avversari certamente di valore.

La serie A ha giocato contro una delle migliori squadre della serie B, quel BSC Grosseto pieno di giovani talenti che hanno vinto lo scudetto U18 nel 2020, allenati dai fratelli Cappuccini.

Sono state due vittorie, 15 a 4 la prima e 8 a 5 la seconda. Il manager Licciardi ha dichiarato una certa soddisfazione: “Per la prima volta abbiamo giocato 18 inning nella giornata; gli avversari sono una buona squadra. Siamo stati sempre in controllo, con i lanciatori Andretta, Michele Carletti e Lanzi che hanno concesso poco agli avversari, nonostante alcuni nostri errori difensivi sui quali dobbiamo lavorare in settimana. Siamo andati subito in vantaggio, ma solo nel finale abbiamo battuto con incisività. Merita i complimenti il Primabase Mirko Passa, che ha battuto a casa ben 7 punti con 6 valide nella giornata.

Bene anche Marras, Carrasco, Vaglio e Bruno.

La seconda partita è stata più equilibrata; sul monte è partito Polanco – buona prestazione la sua – rilevato da Matteo Carletti e Tabarrini. Troppe le incertezze in difesa, che consentivano al Grosseto di pareggiare sul 4 a 4 al sesto inning. Poi al 7° il nostro attacco ha battuto di più, incamerando i 5 punti che fissavano il punteggio sul 9 a 5 finale, siglato con un bel doppio gioco in chiusura.”

In sintesi, buone amichevoli ma ancora alcuni dettagli da registrare sia in difesa che in attacco: Sabato 15 a Montefiascone, il ritorno, sperando che l’infortunio al polso di Ceppari non gli impedisca di giocare.

La serie C ha invece perso 9 a 5 contro il Perugia, con una buona prestazione nonostante la giovanissima età. In effetti, sono tutti ragazzi di 16 anni, che potrebbero giocare ancora 3 anni nell’Under 18. I due lanciatori giallo-verdi Badea e Gasparrini Lorenzo non hanno concesso molto, anche se il manager Esposito, con l’aiuto di Polanco, che si è messo generosamente a disposizione come allenatore dei lanciatori, conta su un loro rapido miglioramento.

Grandi miglioramenti si sono visti sugli esterni, che nella categoria giovanile non sono spesso chiamati in causa, con una buona prestazione in battuta di Banco (2 valide) Manzi, Pacchiarelli, e Matteo Gasparrini.

Ora per entrambe le squadre si pensa all’inizio del campionato, con la serie A che esordisce il 22 a Paternò, mentre la serie C giocherà in casa il 23 con il Siena.

error: Content is protected !!