DALLE ORE SEI DEL MATTINO TIFOSI DAVANTI AI CANCELLI DELL’OLIMPICO. SOLO UN CALCIO DI RIGORE, MA BASTA PER LO SCUDETTO DI UNA SQUADRA CHE GIOCA CON LA STESSA FORMAZIONE CON CUI AVEVA INIZIATO IN CAMPIONATO, COSA IMPENSABILE AL GIORNO D’OGGI. PIU’ DI OTTANTAMILA LA PRESENZA DEGLI SPETTATORI ALL’INTERNO DELLO STADIO

12 maggio 1974 – Serie A – XXIX giornata

LAZIO-FOGGIA 1-0

LAZIO: F.Pulici, Petrelli, L.Martini (50′ Polentes), Wilson, Oddi, Nanni, Garlaschelli, Re Cecconi, Chinaglia, Frustalupi, D’Amico. A disposizione: 12 Avagliano, 14 Franzoni. Allenatore: Maestrelli.

FOGGIA: Trentini, Cimenti, Colla, Pirazzini, Bruschini (66′ Golin), Scorsa, Fabbian, Valente, S.Villa, Rognoni, Pavone. A disposizione: 12 Giacinti, 14 Delneri. Allenatore: Toneatto.

Arbitro: Sig. Panzino (Catanzaro) – Guardalinee Sigg. Coletta e Frattini.

Marcatori: 60′ Chinaglia (rigore).

Note: giornata estiva, terreno in perfette condizioni. Presenti in tribuna il Presidente della Repubblica Giovanni Leone, il Ministro Malfatti, l’On. Corona, il presidente del P.C.I. Enrico Berlinguer e l’On. Bozzi. Gravi incidenti a Scorsa (3 punti di sutura alla fronte) e Martini (frattura della clavicola). Espulso Garlaschelli al 62′ per fallo di reazione. Ammoniti: 48′ Rognoni per fallo su Martini, 59′ Colla e Bruschini per proteste, 71′ Frustalupi per gioco scorretto. Calci d’angolo 9 a 7 per la Lazio (p.t. 6-1). Sorteggio antidoping negativo.

Spettatori: 60.494 paganti e 18.315 abbonati per un incasso di £. 261.898.900. Cancelli aperti alle ore 8.45 per consentire l’accesso della folla radunatasi fuori dallo stadio già dalle ore 6 del mattino. Alcuni tifosi, privi di biglietto, scavalcano le recinzioni d’ingresso in Curva sud e Tevere non numerata.

error: Content is protected !!