C’è curiosità in merito, per la squadre retrocesse dalla serie B, in quanto a ciò sarà legato il girone della Viterbese, dal momento che a tutt’oggi nulla è stato deciso in merito alle riforme del campionato strombazzate da anni e mai minimamente messe in atto. C’è da dire che le prime tre sono state – più o meno – recentemente avversarie della Viterbese, che ritroverebbe il Cosenza soltanto se i Gialloblu saranno lasciati al sud, anche se tutto farebbe pensare il contrario, anche per la presenza del Monterosi nel lotto.

Difficile la Reggiana, che tornerà probabilmente nel girone B, mentre il Pescara potrebbe essere inserito nel medesimo raggruppamento, ma potrebbe anche rischiare di finire al sud.

La speranza della Viterbese è quella di trovarsi di fronte l’Entella, perchè significherebbe che, dopo tanta attesa, la squadra gialloblu sarebbe stata inserita nel girone A, dopo tanti chilometri macinati al sud. Rimane poi un interrogativo a cui la governance del calcio di terza serie non ha mai risposto. L’Olbia, che ha il suo bell’aeroporto in casa, una volta salita a bordo, che differenza fa se fa scalo a Genova, Torino, Pisa, etc, oppure a Lamezia Terme, Palermo, Catania?

error: Content is protected !!