Domus Mulieris ko con Smit

Domus Mulieris Viterbo – Smit Roma  57 – 65  

Domus Mulieris: Martin 6 (1/5,0/3), Ricci ne, Scordino 21 (8/17,0/5), Valtcheva D. 2 (0/1 da tre), Gasbarri, Venanzi 2 (1/5,0/1), Quaresima 3 (0/4), Grassia 7 (2/8,1/5), Pasquali 2 (1/2,0/1), Bertollini 7 (1/1 da tre), Valtcheva J. 3 (1/3), Schembari 4 (1/5,0/1). All. Scaramuccia

Smit: Donatone 5 (1/6,1/2), Gai 16 (2/2,3/6), Capparucci (0/1), Riccobono 3 (0/6,0/5), Cerullo 5 (1/2,1/1), Montanari 4 (2/3), Belli 3 (1/3 da tre), Urbani, Marotta 14 (6/15,0/2), Lamarucciola ne, Di Terlizi 3 (0/2), Paragallo 12 (5/10). All. Satolli

Arbitri: Pierluigi Collura e Leonardo Venditti di Roma

Note: Tiri liberi Domus Mulieris 21/35, Smit 13/19. Rimbalzi Domus Mulieris 49 (Grassia 12), Smit 51 (Marotta 14). Parziali 10’ (12-16), 20’ (29-33), 30’ (52-49).

 

Dopo una battaglia sportiva durata quaranta minuti, la Domus Mulieris deve arrendersi allo Smit Roma nel quarto match della Poule Retrocessione del campionato di serie B di basket. Una partita caratterizzata da tantissimi sorpassi e controsorpassi, con parziali importanti sia da una parte che dall’altra, che ha premiato la squadra capace di essere più lucida e determinata nel minuti finali.

Ad una buona partenza della Domus Mulieris (9-5 a metà primo parziale), sospinta da una Scordino scatenata, fa seguito la risposta delle ospiti, allenate da un coach come Gigi Satolli che a Viterbo, nel settore maschile, ha lasciato tantissimi ricordi belli. Gai e Marotta mettono la loro firma sul break di 0-10 che vale il sorpasso dello Smit ma nel secondo periodo Viterbo replica rimettendo il naso avanti, grazie anche all’apporto dalla panchina di Bertollini e all’intensità difensiva.

Si va avanti punto a punto fino alla sirena di metà gara, che vede le romane rientrare negli spogliatoi con quattro lunghezze di margine (29-33). Il terzo periodo si apre con tre punti della Domus Mulieris ma lo Smit risponde con uno 0-7 che le consegna il massimo vantaggio sul 32-40. Sembra il preludio alla fuga delle capitoline ma il copione cambia rapidamente sull’onda dei canestri di Scordino e della voglia delle viterbesi di non mollare. Dal 36-42 esterno si innesca un parziale di 14-0 del team guidato da Carlo Scaramuccia che ribalta completamente il match; quello però è l’ultimo sussulto delle gialloblù che, da quel momento in poi, faticano in modo incredibile a trovare la via del canestro, consentendo allo Smit di recuperare lo svantaggio e allungare nell’ultimo periodo, con il 2-10 dei cinque minuti finali che consegna la vittoria a Riccobono e compagne.

Nemmeno il tempo di metabolizzare la sconfitta e per la Domus Mulieris sarà nuovamente campionato. Già in questo lunedì, infatti, la squadra di coach Carlo Scaramuccia dovrà recuperare la gara esterna contro Rieti rinviata a causa del Covid; un’avversaria già affrontata due volte durante la prima fase, da provare a battere nuovamente per recuperare posizioni in classifica e bissare la vittoria esterna della scorsa settimana contro Orvieto.

error: Content is protected !!