Nella prima partita, persa 13 a 3, con Andretta sul monte, i giallo-verdi al quarto inning erano in vantaggio 3 a 1, che è diventato poi 5 a 3 per il Paternò; fino a questo punto la partita è stata equilibrata, con 6 valide contro 5 a favore del Montefiascone. Al 5° inning Andretta (4 RL, 6 BV, 4 BB, 6 K) è stato sostituito da Michele Carletti, per un inning il punteggio è rimasto sul 5 a 3, ma poi il giovane giallo-verdi ha dovuto cedere allo strapotere dei battitori siciliani, che hanno segnato 8 punti nel 6° e nel 7°.

Buoni in battuta Vaglio e Marras, con due valide ciascuno, mentre nel Paternò spiccano le 4 valide del cubano Aroche e le 3 dell’interbase statunitense Pinales.

La seconda partita ha visto i siciliani vincere con il risultato di 3-0, in un match avvincente dominato per cinque riprese dai due lanciatori partenti: il cubano dei Red Sox Ruben Hernandez (10 strikeout, 3 basi su ball e 2 valide subite su 5.1 riprese) e il giallo-verde Giacomo Polanco (6 strikeout, 11 basi su ball ed una valida subita su 5 riprese). Al 6° inning entrano i rilievi Matteo Carletti per i falisci e Garcia del Toro per i siciliani, e il Paternò trova il punto del vantaggio grazie a due lanci pazzi e poi al 7° consolida il risultato con due punti portati a casa da due valide di Cavallaro e Fallica.

Troppo poche le tre valide dell’attacco falisco per cercare di vincere e troppo pochi 3 punti in due partite.

Mentre la difesa sembra aver retto bene, è l’attacco che deve migliorare per poter smuovere la classifica: troppi 18 strike-out subiti dai due pur bravi lanciatori cubani del Paternò.

Abbiamo iniziato con la trasferta più lunga – ha dichiarato il manager Licciardi – e la stanchezza si è fatta sentire, considerando che il Paternò ha giocatori di valore, soprattutto stranieri. Potevamo senz’altro raccogliere di più in entrambe le partite, se pensiamo ad esempio che in gara 1 sul 3 a 1 per noi, con due uomini in base e una valida, abbiamo preso due out sulla corsa! Dovevamo essere più cinici, e far prendere alla prima partita un’altra piega! Nella seconda la nostra difesa ha giocato benissimo: due bellissimi doppi giochi, ma in attacco il solo Bravissimo David Prosperi ha fatto due delle tre valide; la terza è di Gomez, che nell’azione si è infortunato, speriamo non gravemente.

Torniamo dalla Sicilia con l’amaro in bocca: in settimana lavoreremo ancora di più per affrontare domenica a Montefiascone il temibile Nettuno 1945”

error: Content is protected !!