Domus Mulieris Viterbo – Elite Roma  55 – 52

Domus Mulieris: Martin 11 (1/8,3/8), Ricci ne, Scordino 6 (2/6,0/2), Valtcheva D. 13 (6/7,0/1), Gasbarri (0/1), Venanzi (0/1 da tre), Quaresima (0/2), Grassia 9 (3/10,0/1), Pasquali (0/1,0/1), Bertollini 4 (2/4,0/1), Valtcheva J. 10 (2/5,1/2), Schembari 2 (1/3). All. Scaramuccia

Elite Roma: Hastings, Mascetti (0/2), Bui (0/6,0/1), Rama (0/1,0/1), Panniello 6 (3/5,0/2), Barsotti 2 (1/1), Mastrototaro (0/4), Introna 21 (4/6,2/7), Mazzali (0/1), Michelini 10 (3/7,0/2), Arcà 2 (1/3,0/1), Okereke 10 (4/7). All. Isacchini

Arbitri: Lorenzo Ciccioni di Campagnano di Roma (RM) e Pierluigi Collura di Roma

Note: Tiri liberi Domus Mulieris 9/17, Elite 14/23. Rimbalzi Domus Mulieris 48 (Valtcheva D. 10), Elite 41 (Michelini e Okereke 8). Parziali 10’ (16-22), 20’ (35-30), 30’ (42-40). Uscita per 5 falli Valtcheva D.(Domus Mulieris)

 

La Domus Mulieris riscatta lo stop subito all’andata e inizia nel migliore dei modi il girone di ritorno della Poule Retrocessione di serie B, superando 55-52 la formazione romana di Elite al termine di 40 minuti molto combattuti e vissuti sul filo dell’incertezza.

Le prime fasi dell’incontro sono caratterizzate dall’equilibrio, il punteggio rimane in bilico fino al 12-12 quando arriva un break di 10-0 delle ospiti guidate dalla scatenata capitana Introna. Il team di Carlo Scaramuccia sembra accusare il colpo ma riesce a segnare due canestri prima della sirena di fine parziale e, grazie a quei quattro punti, ritrova morale e convinzione. Al ritorno in campo c’è una Domus Mulieris completamente trasformata che continua a trovare con facilità la via del canestro e, soprattutto, blinda completamente il proprio tabellone impedendo alle romane di segnare per molti minuti.

Il parziale si allunga fino al 15-0 interno, con l’eccellente impatto dalla panchina di Diana Valtcheva che si aggiunge alla triple di Martin e alla determinazione dell’intero gruppo. Le ospiti sembrano in difficoltà ma poi si sbloccano e tornano a fare canestro, impedendo la fuga alle ragazze gialloblù e rientrando negli spogliatoi con soli cinque punti di distacco.

E’ ancora la Domus Mulieris a scappare via nel terzo periodo, raggiungendo il massimo vantaggio sul +8 (39-31). Sembra l’allungo giusto ma Elite si conferma avversaria di qualità e non molla, Okereke si fa valere sotto i tabelloni e Introna rimane un rebus di difficile soluzione per la difesa gialloblù, così le ospiti si avvicinano e tornano a -2 a conclusione di un terzo periodo che ha visto le viterbesi sempre in vantaggio ma mai in grado di prendere il largo.

Il quarto periodo ricalca perfettamente quello che lo ha preceduto, si vedono pochi canestri e tanto equilibrio, con la Domus Mulieris che prova a scappare (50-44 a cinque dalla fine) ed Elite che prova a rimontare, tanto da tornare in perfetta parità (52-52) con l’ennesimo canestro di Introna. Le romane hanno anche più volte l’occasione di portarsi in vantaggio ma falliscono tiri aperti che potevano valere il sorpasso nei confronti della Domus Mulieris. A decidere il match sono allora un tiro libero di Scordino e il canestro di Bertollini che consegnano alle gialoblù due punti fondamentali nella corsa verso la permanenza in serie B.

error: Content is protected !!