pallone

Il portiere Battara, Bob Vieri, Il difensore Corni e l’attaccante Cristin, uno dei tanti che, ancora oggi, non sa nascondere la nostalgia per un calcio diverso.
“Non c’era il procuratore: chiedevo al presidente quanto mi poteva dare ed ero contento di quello che mi dava. Prendevo ventimila mila lire al mese, due biglietti enormi da diecimila. Li andavo a prendere in sede, in via XX Settembre, li piegavo finché non diventavano piccoli come una figurina, li nascondevo nelle scarpe per paura che me li rubassero”. 

error: Content is protected !!