PALLONE

IL SUD RIMANE SEMPRE SUD: ERA QUELLO IL NODO SPINOSO, NON IL RESTO!

Per chi come noi segue il calcio da tanto tempo e mette in campo un minimo di logica non è una sorpresa. Avevamo più volte espresso perplessità sull’effettiva volontà di cambiare tutto, di fare le riforme, di rivoluzionare i criteri per la composizione dei gironi-

Ed invece non cambia niente, o poco, anche se il comunicato sembra voler far capire che c’è la novità del taglio orizzontale, nord, centro e sud. Tutto come prima: a partire da Milazzo in su, le 19 – o 20 – squadre che, risalendo, si incontrano per strada faranno parte del girone sud. esattamente come accaduto in questi anni in cui la Viterbese è dovuta andare al Meridione. Di diverso c’è solo la fascia centrale, ma cambia davvero poco, così come cambia poco nella latitudine settentrionale. Discutibile il fatto che questa “nuova” disposizione viene motivata dalle spese che le squadre dovrebbero – in caso di “rivoluzione” geopolitica – sostenere in questo momento difficile del Covid. Nessuno ha detto che quando una squadra del centro Italia va al Sud – come nel caso della Viterbese – le spese sono ingenti lo stesso.

error: Content is protected !!