PALLONE

Da tre stagioni il Cesena appartiene all’elite del calcio italiano, grazie al presidente Dino Manuzzi. Dopo due campionati sotto la guida di Bersellini, il Cesena di “Pippo” Marchioro ha colto un prestigioso sesto posto nella stagione 1975/76, con vittorie su Juventus, Milan e Roma.

L’urna delle Coppe Europee mette il Cesena di fronte al Magdeburgo e nella gara di andata, il 15 settembre ’76, allo stadio Grube, non c’è storia, con tanta esperienza internazionale. Finisce 3-0, con vantaggio di Steich  e doppietta di Straich. Il piccolo Cesena non accetta la resa incondizionata e al ritorno fa vedere ottime cose dai suoi uomini migliori, Boranga, Batistoni, Ceccarelli, Rognoni, Frustalupi. Vince 3-1, crede nel miracolo fino alla fine: esce dall’Europa con grande onore!

error: Content is protected !!