Nel 1990, quando l’Italia debuttò nel Mondiale contro l’Austria, gara decisa dall’attaccante siciliano, entrato in campo nel secondo tempo, quando sembrava complicato trovare la via del gol. Da lì in poi non si fermò più e divenne il simbolo dell’Italia che sfiorò il titolo mondiale, con quegli occhi così particolari che fissavano il cielo, fissavano la gente dopo ogni rete segnata.

error: Content is protected !!