LA PRESENTAZIONE SULLE PAGINE FB DI RADIO TUSCIA EVENTIS E SPORTVITERBO, NONCHE TRMITE ISTAGRAM, NELL’AMBITO DELLA GIORNATA DELLA CULTURA SPORTIVA

La scelta di una presentazione non in presenza di pubblico per una decisione assunta qualche tempo fa, quando la situazione era tutt’altro che rassicurante. Il 17 luglio a Castiglione in Teverina, invece, ci sarà l’iniziativa aperta alla gente, sperando possa essere di buon auspicio. A settembre, se verrà evitata una nuova ondata di emergenze sanitarie, allora si penserà an un paio di appuntamenti, tra cui uno a Roma.

Uno “strappo” evidente – ha detto l’autore – alla tradizione e alla consuetudine che amiamo. E allora, perché non osare ancora di più? A cominciare dal titolo. Poi dalla copertina, con una delle opere di Alfonso Talotta, al posto delle immagini di sport. Eppoi i contenuti. Sognare e avere bisogno, due “artifizi”, due grimaldelli per entrare dentro alcuni momenti della narrazione sportiva, anche riadattata, alla luce di nuovi avvenimenti.

Lo “strappo”, quello di momenti di vita vissuti, per un ottavo libro, palesemente diverso da tutti gli altri scritti in precedenza.

I Bisogni non sono, chiaramente, né quelli fisiologici né educativi speciali. C’è una vasta gamma che può rendere migliore la vita, aiutare a superare momenti difficili, soprattutto se ci si accontenta di poco. Legarli allo sport e alla comunicazione è il nostro mestiere, quel mestiere costretto, purtroppo, a confrontarsi con una realtà totalmente diversa da quella in cui è stato inventato e ha proliferato splendidamente per decenni e decenni.”

 

error: Content is protected !!