C’era stato un bel duello iniziale con Bagnaia, prima che il pilota italiano uscisse di scena. Il Francese non ha più avuto grossi rivali, fino al passaggio finale sotto la bandiera a scacchi, davanti al compagno di squadra Vinales. Dopo le due Yamaka si piazza terza la Suzuki di Mir, davanti alla Ducati di Zarco. Quest’ultimo è l’unico che resiste in classifica alle spalle di Quartararo, capolista del Mondiale.

error: Content is protected !!