MANNION, LA GRANDE NOVITA’ DI QUESTA ITALIA VINCENTE, LA GRANDE SPERANZA PER LE OLIMPIADI. PASSARE DAI BELINELLI, GALLINARI E DATOME A TONUT, PALONARA E FONTECCHIO E GUADAGNARCI PURE …

Nella partita perfetta dell’Italia vinta contro la Serbia (azzurri che volano a Tokyo per i Giochi Olimpici), svetta su tutti un playmaker 2001 dai capelli rossi: Nico Mannion. Il giovane rookie NBA dei Golden State Warriors, infatti, ha giocato una partita di altissimo livello, conclusa con 24 punti in 27 minuti giocati (conditi da 4 assist). Mostra glacialità nei momenti topici, mostra personalità e sfrontatezza che potrebbero farlo diventare l’astro nascente del basket italiano.

QUESTE LE NOSTRE PAGELLE …

FONTECCHIO 8-: 21 punti, 8 rimbalzi. Preolimpico da protagonista con una partita strepitosa nella serata più importante.

MANNION 8+: Ha giocato un Preolimpico fantastico e l’impressione è che abbia solamente grattato la superficie. La prova della verità il 25 luglio a Tokyo.

MELLI 6: non la sua miglior partita.

MORASCHINI S.V.: gioca solo tre minuti.

POLONARA 8: 22 punti, dominante: ha giocato da stella e merita il titolo di MVP del match.

TONUT 8-: Segna 15 punti e dà un grande apporto in ambedue le metà campo.

PAJOLA 7.5: si conferma un giocatore in crescita.

RICCI 6: cinque minuti, nei quali non sfigura.

TESSITORI 6,5: un ottimo apporto alla causa, giocando una partita solida in difesa.

MICHELE VITALI sv: tra gli azzurri.

 

error: Content is protected !!