Ci ha fatto molto piacere ascoltare le parole di Sarri, che non conoscevamo molto bene e che, nell’occasione, ha guadagnato molte posizioni nella nostra considerazone circa il pensiero che si può avere in merito all’ottanta per cento di negatività che i “social” hanno creato.

«Sono un anti-social, è un’evoluzione che ha peggiorato le relazioni sociali. Sono ancora uno a cui risulta difficile la relazione telefonica, già sono abituato a vedere le persone in faccia. Capisco l’evoluzione, ma questo aspetto non mi piace e quindi non voglio nessun profilo social”.

Non sarà ai livelli di Umberto Eco, che rimane ineguagliabile, ma anche Sarri fa un bel balzo in avanti tra coloro che non portano i cervelli all’ammasso.

error: Content is protected !!