I giallo-verdi della WiPlanet con determinazione prevalgono sulla Fiorentina 15 a 9 e 4 a 2

 

Finalmente giunge la prima doppia vittoria del WiPlanet nella nuova serie A. Lo sweep (questa la definizione nel baseball) giunge ai danni di una Fiorentina mai doma, ben decisa a cercare di smuovere una classifica che oggi, con zero vittorie, la vede solitaria ultima in classifica.

La prima partita è stata dominata dagli attacchi: ben 27 le valide totali, 16 per il WiPlanet e 11 per i toscani, che però commettevano ben 7 errori difensivi contro una perfetta difesa falisca, dove spiccava l’interbase Francesco Vaglio con alcune pregevoli azioni.

Il Montefiascone va subito in vantaggio 3 a 0, ma nel terzo inning la Fiorentina passa in vantaggio grazie ad un Grande Slam del terzabase Biffoli (fuoricampo a basi piene da 4 punti). Pronta la reazione del WiPlanet, che mette a segno 5 punti, portandosi sul 9 a 5, forzando il cambio dei lanciatori fiorentini, mentre Andretta, che risulterà il lanciatore vincente, supera il momento di difficoltà concludendo un’ottima prestazione (5 RL, 6 BVC, 4 BB, 7 K). Splendido il rilievo di Matteo Carletti (4 RL, 5 BVC, 1 BB, 6 K), vero mattatore sia sul monte (una salvezza per lui), che in seconda base e in battuta (4 su 8 nelle due partite). Da evidenziare anche la grande prestazione in battuta del ricevitore De Simone (5 su 10 nelle due partite), che martedì insieme ad Andretta parteciperà al raduno della nazionale U23. De Simone ha una media battuta di 379, la seconda di un italiano tra tutte le 24 squadre della pool salvezza.

Facciamo ad entrambi i migliori auguri.

La seconda partita è dominata dai lanciatori. Polanco sfodera una prestazione magistrale (7 RL, 7 BVC, 1 BB, 10 K) e i giallo-verdi sfruttano subito le occasioni andando in vantaggio 4 a 0.

La difesa del WiPlanet chiude gli inning al momento giusto, costringendo i toscani a lasciare ben 12 corridori sulle basi (la stessa cosa era successa nella mattina a parti invertite), avendo battuto una valida in più (8 contro 7 dei giallo-verdi) e commesso zero errori in difesa.

La partita giunge all’ottavo inning, ma il rilievo Michele Carletti, ottima prestazione in difesa e battuta la sua), lancia 8 ball di fila, regalando due basi. Si riaffaccia lo spettro di una sconfitta nel finale, ma il manager Licciardi chiama sul monte Tabarrini (2 RL, 1 BVC, 2 BB, 10 K), che chiude splendidamente i due inning e ottenendo la prima salvezza.

Il manager Licciardi esprime la sua soddisfazione “Sono contento della prestazione della squadra; i ragazzi hanno risposto al meglio all’importanza delle partite ed hanno giocato con grande determinazione e attenzione, con una difesa che nella prima partita è stata perfetta, con Francesco Vaglio in evidenza. Ottimi i lanciatori: Andretta è stato quasi perfetto, Polanco è in grande crescita, e i rilievi Matteo Carletti e Tabarrini hanno chiuso alla grande. Mi dispiace aver dovuto sostituire subito Michele Carletti nella seconda, ma era partito con qualche difficoltà e il punteggio chiuso non consentiva rischi. Ora non ci accontentiamo e guardiamo alle squadre che stanno prima di noi in classifica, Grosseto e Paternò, che incontreremo nelle prossime settimane. La voglia di vincere non è finita, ci prepariamo a testa bassa per il prossimo turno ancora casalingo con il Paternò”.

Nelle altre partite il Paternò ha vinto due partite sul campo dell’Academy, e il Grosseto ha fatto altrettanto con il Longbridge.

La classifica vede quindi al primo posto a pari merito con 5 vinte ed una persa Grosseto e Paternò, mentre al terzo posto è il WiPlanet con 4 vittorie, superando il Longbridge (3 vittorie), l’Academy (1 vittorie) e la Fiorentina, ancora a zero, squadre con le quali probabilmente la lotta per la salvezza rimarrà aperta fino alla fine.

I prossimi due fine-settimana chiariranno se i giallo-verdi nel proseguo del campionato potranno guardare in alto o solamente puntare ad una salvezza tranquilla.

 

 

error: Content is protected !!