QUESTA ERA STATA LA NOSTRA INTERVISTA DELLO SCORSO ANNO CON IL GIOCATORE PUGLIESE

“Purtroppo si, gli infortuni non mi hanno aiutato. Sono arrivato a Viterbo dopo un importante intervento al legalmente crociato, riprendersi dal quale non è mai facilissimo. Poi, quando stavo mettendo in mostra una buona condizione, mi sono rifatto male, al menisco, e quindi di nuovo fermo. Ora sto molto bene e ho sfruttato il lungo periodo del lockdown per lavorare con tutta tranquillità. Vorrei farmi trovare pronto alla ripresa della Viterbese. L’anno scorso a Pescara mi sono, appunto, fatto male al ginocchio, mentre in precedenza ho avuto pure problemi di tesseramento, dopo il fallimento del Bari, perché mi hanno ugualmente considerato anche quella pugliese, tra le tre società di appartenenza di un anno. HO Iniziato a Bari, ho fatto anche il raccattapalle al San Nicola: ho coronato il sogno di tutti i ragazzini baresi, di esordirci da giocatore, al San Nicola, dove ci passavo davanti normalmente, quasi tutti i giorni. L’esordio con Colantuono in panchina, in serie B, in Bari-Avellino. Ho fatto tutta la trafila con le nazionali giovanili: due campionati europei e il Mondiale in Corea del Sud, con un terzo posto finale mai raggiunto prima. L’allenatore era Chicco Evani”.

QUESTO IL COMUNICATO DELLA SOCIETA’ GIALLOBLU

“Viterbo, 20 luglio 2021 – La società U.S. Viterbese 1908 rende nota ufficialmente la risoluzione consensuale del legame contrattuale con Giuseppe Scalera. Al difensore nativo di Acquaviva delle Fonti il ringraziamento per il lavoro svolto e sinceri auguri per il prosieguo della sua carriera.”

error: Content is protected !!