22 luglio 2021, esattamente venti anni che Indro Montanelli non c’è più. Praticamente se ne è andata una generazione, un segmento di quelli che lo hanno conosciuto meglio di altri, magari anche criticato, ma sicuramente apprezzato per  il suo indiscusso mestiere, la decisione, la chiarezza. Se ne è andata, insieme a lui, anche una generazione di giornalisti che ha svolto la professione – onorata e qualificata – soltanto con il battere ai tasti della macchina da scrivere un articolo da pubblicare l’indomani su un giornale di carta.  

Queste date, queste ricorrenze, non devono, secondo noi, essere esclusivamente retorica e riferimento scontato, ma una occasione per fermarci un attimo e analizzare dove il mondo si è spinto. Pericolosamente troppo in basso!

error: Content is protected !!