LA BELLA ESPERIENZA DEL 2002 CON IL MONTEGIORGIO, PRIMA DEL PASSAGGIO ALLA VITERBESE. QUESTO DISSE IN UNA RECENTE INTERVISTA

“Credo che il decimo gol sia stato il più bello per me. Oltre ad essere, appunto, il numero 10, mi ha creato una particolare gioia, dato che la partita in cui l’ho segnato è stata la prima dopo la riapertura degli stadi, in casa, con i miei familiari in tribuna.   Sono arrivato al Montegiorgio all’età di 17 anni, dopo aver passato 7 anni tra settore giovanile dell’Ascoli (5) e Montalto (2), nel campionato di Promozione. All’inizio, a causa del salto di ben due categorie, non è
stato semplice ambientarmi, però, con il giusto ambiente e con il massimo impegno, ho cercato di migliorami giorno dopo giorno fino ad ottenere dei buoni risultati. Da quando sono bambino ho sempre avuto questa passione che porto avanti ancora oggi e spero di poterlo fare per più tempo possibile. Giocare mi fa stare bene”.

error: Content is protected !!