TRATTO DAL CORRIERE DELLO SPORT DI OGGI

“Io penso che il calcio sia sempre lo stesso. Certo, più si riesce a giocare il pallone è meglio è, ma per me è fondamentale un calcio che sia pratico, così come ritengo che bel gioco voglia dire farlo in modo logico, adattandosi alle caratteristiche dei giocatori, senza inventarsi nulla. A giocare la partita siamo pronti al cento per cento, il resto è più complicato dirlo. L’aspetto di crescita, la percentuale, lo diranno solo le partite. Dico sempre che questa squadra è molto giovane e quindi ha ampi margini di miglioramento. Lavoriamo per questo, speriamo sia così. Sui giovani, a società ha fatto una scelta ben precisa, prendendo giocatori di proprietà con prospettiva. Fa anche minutaggio, ma tenta di farlo con una discreta personalità. La Coppa Italia non la snobbiamo, tanto ha un filotto molto semplice, checchè ne diciamo noi addetti ai lavori. I primi turni sono uguali per tutti, poi, se si va avanti, ci si pensa meglio e si fanno delle scelte precise”.

error: Content is protected !!