di Massimo Prati
 
Del 1978 vorrei ricordare una specie di cameo: il gol di Oscar Damiani nel derby di quell’anno. E, anche in questo caso, ricorro ad una frase di Edilio Pesce, questa volta non nella sua veste di storico (come nel caso precedente, del ‘76) ma in quella di cronista sportivo e autore di un articolo il cui titolo nella Gazzetta del Lunedì del 23 ottobre è: “Damiani due goals (uno da antologia)”. In effetti, la seconda marcatura di quella partita fu un gol di rara bellezza: una delle più belle reti in dribbling che io abbia mai visto in un derby: Damiani che, dalla fascia sinistra sotto i distinti, scarta tre o quattro doriani, poi si accentra, mette a sedere anche Garella e fa gol.
error: Content is protected !!