La corsa partirà alle 12.45, con passaggio sul Bondone attorno alle 14.10 e primo passaggio sul Povo attorno alle 14.30, ultimo passaggio verso le 16.45 con arrivo previsto a Trento tra le 16.45 e le 17.10. Diretta su Eurosport 1.

Dei 179,2 chilometri, i primi 73 sono in linea. Dopo la partenza a Trento, il percorso si snoda nella Valle dei Laghi e nella zona del Monte Bondone, affrontato fino all’abitato di Candriai. Dopo lo scollinamento, una discesa riporterà la corsa a Trento per affrontare il circuito finale di 13,2 chilometri da ripetere 8 volte caratterizzato dalla salita di Povo (3,6 km al 4,7%). Gli ultimi 4 chilometri, pianeggianti.

Tanti i corridori papabili di vittoria per un tracciato che può favorire gli scattisti e i corridori da classiche abili in salita. Al via ci sarà il vincitore dell’ultimo Tour de France Tadej Pogacar, in una Slovenia che schiererà anche il temibile Matej Mohoric, ma attenzione anche al Belgio con Remco Evenepoel e Dylan Teuns. Tra gli svizzeri partono con buoni propositi Marc Hirschi e Gino Mader, mentre in casa Francia attenzione a Benoit Cosnefroy. Tra i corridori da classiche saranno in gara Peter Sagan e Zdenek Stybar. L’Olanda invece dovrebbe puntare su Bauke Mollema. E l’Italia? Cassani ha una squadra poliedrica, ci sono Ulissi, Moscon, Bagioli e Cattaneo se dovesse essere una corsa movimentata con fughe e contro fughe, mentre per un arrivo in volata ristretta occhi su Trentin e Colbrelli.

 

error: Content is protected !!