Risultato Finale 3-2

Sconfitta anche a Olbia la Viterbese, che subisce di nuovo tre gol, anche se stavolta in maniera più dignitosa di quanto era accaduto con l’Imolese. Gli errori difensivi non sono mancati neanche in questa occasione, in una gara che aveva illuso con una partenza agevole, subito in gol don Volpicelli. Notevole il momentaneo pareggio del 2-2 con una Viterbese in dieci uomini, ma poi l’immancabile terzo gol ha tolto nel finale un’altra opportunità.

VITERBESE (4-3-1-2): Daga; Pavlev, D’Ambrosio, Martinelli, Urso; Calcagni, Megelaitis (13′ st Foglia), Adopo (13′ st Alberico); Errico (9′ st Van Der Velden); Volpicelli, Murilo (38′ st Capanni). A disposizione: Bisogno, Fracassini, Ricchi, Tassi, Simonelli. Allenatore: Dal Canto.

OLBIA (4-3-1-2): Ciocci; Arboleda, Brignanii, Emerson, Travaglini; Lella, Giandonato (43′ st Pisano), Chierico (29′ st Occhioni); Biancu; Mancini (29′ st Demarcus), Udoh. A disposizione: Van Der Want, Barone, Lapia, Renault, Boccia, Glino, Scanu, Pinna. Allenatore: Canzi.

3-2 Biancu

40′ st Si ferma Udoh, ma Arboleda preme ancora di pù. Da una sua azione nasce il terco gol dell’Olbia, con Daga che era coperto da due compagni di squadra e, forse, non ha visto partire il tiro.

2-2 D’Ambrosio

25′ st dopo un momento di sbandamento i Gialloblu reagiscono e D’Ambrosio pareggia. Stavolta è la difesa di casa a non intervenire e il capitano gialloblu può colpire agevolmente e mettere alle spalle del giovane portiere.

Espulso Martinelli

Udah fa sconquassi in una difesa che non riesce a trovargli le contromisure. Lo atterra Martinelli, il quale era già ammonito e la Viterbese rimane in dieci uomini. Dal Canto manda in campo Van der Velden, togliendo Errico. Poi entrano Alberico e Foglia.

2-1 Udoh

Secondo gol per il colored, il quale colpisce facile dentro l’area piccola del portiere, con due difensori che lo guardano.

UDOH, DOPPIETTA DECISIVA

Primo tempo 1-1

frazione tutto sommato equilibrata, anche se all’inizia sembrava un compito più facile per la Viterbese, anche per il fatto di essere andata facilmente in vantaggio con la punizione di Volpicelli. L’Olbia ha reagito bene, anche sospinta dal bravo Emerson, un difensore abituato da sempre a segnare e lanciare i propri compagni di squadra. In un paio di occasioni l’ex del Potenza aveva messo in pericolo il vantaggio gialloblu, saltato, poi, nel finale, dopo un altro errore della difesa, che ha perso il pallone sul proprio settore di destra: sul relativo traversone si è avventato King Udoh, che l’ha messa dentro. Ammonito Martinelli.

1-1 Udoh

38′ palla persa dalla Viterbese e sul relativo traversone dlla sinistra è pronto l’attaccante di colore ha colpire da un metro, in mezzo alla difesa, segnando il pareggio.

0-1 Volpicelli

10′ calcio di punizione pochi centimetri oltre la linea dell’area di rigore. Sinistro di Volpicelli, che supera la traversa e batte il giovane portiere, apparso comunque in ritardo.

La formazione

Dal Canto, come previsto, cambia diversi uomini rispetto all’Imolese. In difesa dentro Martinelli, Urso e Pavlev, a centrocampo Megelaitis e Adopo, in attacco torna Errico dietro le punte: praticamente mezza squadra.

La Alle ore 17.30

il fischio iniziale dallo Stadio Nespoli. Entrambe le squadre reduci da una sconfitta, ad Ancona l’Olbia, che paga anche con tre squalificati, in casa, pesantemente, i Gialloblu, chiamati, proprio per questo a riscattarsi immediatamente. Gran caldo, con più di trenta gradi di temperatura.

La vigilia

sportivo-21-OLBIA

error: Content is protected !!