Viterbese, l’unica medicina per uscire da questa situazione sono i risultati! Così la pensa l’allenatore Alessandro Dal Canto, così la pensa il presidente Marco Arturo Romano, che soffre doppiamente tutto ciò, a causa del suo smisurato ottimismo, per il momento represso, e dell’amore che elargisce ogni giorno alla società da lui diretta. Indubbiamente i risultati sarebbero molto utili, ma molto di suo ci deve mettere la squadra, per essere più convincente in campo. Ce lo devono mettere i nuovi giocatori, molti dei quali ancora non in grado di dimostrare di essere stati dei rinforzi veri, migliori di chi c’era lo scorso anno. Rimane la classifica, poco esaltante, con un solo punto, però in “buona compagnia” di altre avversarie e con una situazione in cui è ancora, teoricamente, facile, togliersi dalla zona “rossa”, con un paio di risultati – appunto – ben assestati. Rimane la casella dei gol subiti, indubbiamente troppi: nove reti subite in tre partite, come non succedeva da tanti anni. Sono tanti i gol incassati da una difesa apparsa ancora distante dallo standard ottimale. anche se la differenza-gol non sarebbe neanche catastrofica, se non ci fosse stato lo zero a tre interno contro l’Imolese.

error: Content is protected !!