Dopo aver conquistato la maglia iridata lo scorso anno a Imola, il campione francese concede il bis anche in Belgio, dove nessun transalpino aveva mai vinto. E’ stato un Mondiale bello, dall’inizio alla fine in cui sono mancati solo gli Azzurri, ben presto fuori causa, con il solo Colbrelli rimasto a galla, ma poi uscito di scena nel momento dell’attacco finale di Alaphilippe, un attacco che ha fatto fuori anche il grande favorito della vigilia, il beniamino di casa Van Aert, sospinto dall’incitamento di due ali di folla.

Sui selciati finali il Francese ha rafforzato la propria azione volando letteralmente verso il traguardo, ad indossare quella maglia con l’iride che si è tolta solo per qualche ora, per partire con la nuova corsa, prima di rimettersela addosso.

Medaglia d’argento Van Baarle, davanti a Valgren.

error: Content is protected !!