COSI’ LE ULTIME VOLTE DI VITERBESE-PESARO ALLA PALAZZINA

SERIE C1 – MARZO 2003

VITERBESE-VIS PESARO 2-0

VITERBESE (3-5-2): Mazzi 6; Gimmelli 6,5, Movilli 6,5, Parisi 6,5; Cingolani 6,5 (12 st Kone 6), Favo 6, Pollini 6,5, Sammarco 6 (3’ st Lizzori 6,5), Mannucci 6; Martinetti 6,5, Santoruvo 6 (44’ st Abate sv)

A disposizione: Passoni, D’Alessandro, Filosi, Garcia

Allenatore Di Somma

VIS PESARO (3-5-2): De Juliis 6; Ischia 5,5, Barison 6 (34’ Martini 5,5), Santi 5,5, Mazzoli 6,5 (31’ st Bevilacqua); Segarelli 6, Antonelli 5,5 (1’ st Borda 5,5), Marta 5,5, Cazzola 6,5; Borneo 5,5, Staffolani 5,5

A disposizione: Castorini, Pellegrini, Soncin, Fedi

Allenatore Dal Fiume

ARBITRO: Cigalotti di Milano

GUARDALIENEE: De Luca-Pedace

RETI. 33’ pt Cingolani, 33’ st Favo (rigore)

AMMONITI: Martinetti (V), Kone (V), Mazzoli (VP), Cazzola (VP)

NOTE: Angoli 6-3 per la Viterbese, spettatori paganti 405 + 160 abbonati per un totale di 3.900 Euro, recuperi pt 3’ st 5’

VITERBO – La Viterbese ritrova il successo contro la Vis Pesaro e guadagna tre punti preziosi per rientrare nel gruppo delle concorrenti alla salvezza.

Non è stata, almeno per buoni tratti, una gara molto divertente, ma d’altronde non è facile trovare lo spettacolo quando si lotta per salvarsi ed inoltre il cambio deciso di clima ha – per ammissione di molti dei protagonisti – messo in difficoltà le due squadre in campo.

Squadre che si sono equivalse nel non gioco per la prima mezzora, tanto è vero che l’impressione iniziale è stata quella di dover assistere ad un incontro in cui  nessuna delle due formazioni (scese sul terreno di gioco con il medesimo schema 3-5-0) riuscisse a prendere l’iniziativa per la vittoria.

L’equilibrio si è rotto, invece, al gol di Cingolani, il centrocampista di destra agli ordini di Di Somma, che poi sarà costretto ad abbandonare il campo per una botta al ginocchio, per fortuna  una semplice botta che non gli costerà un altro stop.

La rete di Cingolani è stata sicuramente il pezzo di bravura, dei ventotto in campo, più apprezzato dal pubblico presente: dopo uno scambio rapido con Santoruvo, l’ex-ascolano, appena entrato in area, ha incrociato rapidamente facendo partire una gran botta sul palo lontano.

Il pallone ha incocciato sull’interni del palo ed è finito dentro alla destra dell’incolpevole De Juliis, portando in vantaggio la Viterbese e, di fatto, cambiando la gara, scuotendola dal suo torpore iniziale.

Soprattutto la Viterbese, in quei minuti ha ritrovato ritmo e smalto, andando vicina al raddoppio, ancora con una botta da fuori di Cingolani e con una facile occasione sprecata da Sammarco dopo un delizioso assist di Santoruvo.

A questo punto Dal Fiume ha tentato il tutto per tutto, ha messo in campo all’inizio della ripresa un tridente, per poi inserire anche Martini, nel tentativo di rendere più pungente i pesaresi.

Ed in parte gli ospiti riescono a premere di più sull’acceleratore, senza mai, però, impensierire la retroguardia gialloblù, che Di Somma, per tutta risposta, aveva portato ad una linea di quattro, con l’ottimo rientro di Movilli

Le residue speranze della Vis Pesaro s’infrangono su un tocco di mani in area di Martini (sul quale gli ospiti reclamano vivacemente, ritenendolo del tutto involontario) che l’arbitro decide di punire con un calcio di rigore.

Dal dischetto degli undici metri tira, con grande mestiere, l’esperto Favo, che spiazza il portiere e piazza il pallone sulla sinistra di De Juliis, a fil di palo.

E’ il suggello definitivo alla vittoria della Viterbese, che aggancia gli avversari a quota ventotto punti in classifica e si ripropone per la volata finale.

SERIE C1/B

dicembre 2003

VITERBESE-VIS PESARO 1-0

VITERBESE (4-4-1-2): Paoletti 6; Gimmelli 6,5 Bianconi 6 Sibilano 6 Di Sauro 6; Cingolani 6,5, Gazzi 6 (41’ st D’Alessandro 6), Pollini 6 (32’ st Filosi 6); Frau 6 (27’ st Evacuo 6) Martinetti 6,5 Santoruvo 6,5. A disposizione: Musella, Zazzetta, De Toma, Marzullo. All.: Carboni

VIS PESARO: (4-3-2-1): Ginestra 7; Vezzosi 6 Ischia 6 Basso 6  Boccaccini 5,5; Cazzola 5,5 (34’ st Martini sv) Giordano 5,5 Marta 6 (38’ st Serafini sv); Giraldi 5,5 Barison 6,5; Borneo 6,5

A disposizione: Criscuolo, Scantamburlo, Nunis, Galeri, Crocetti

All.: Fabbri

ARBITRO: Herberg di Messina

Guardalinee: Raspante di Catania e Barbarino di Enna

RETE: Filosi al 51’ st

ESPULSO: Ischia (VP) al 51’ st per proteste dopo il gol della Viterbese

AMMONITI:  Martinetti (V), Ginestra (VP), Giordano (VP), Basso (VP), Marta (VP).

Note: Angoli 8-4 per la Viterbese. Spettatori paganti 1119 (compresa quota abbonati) per un incasso di Euro 23.000. Recuperi: pt 3’, st 6’.

Dal Gruppo Fedelissimi, una targa al presidente Capucci per le imprese della squadra nel 2003 consegnata da Manuela Cuboni e Maurizio Fiorani anche in ricordo di due tra i tifosi più rappresentativi scomparsi negli ultimi mesi.

Nell’azione del gol, si è infortunato lo stesso D’Alessandro: all’inizrio si è temuta la frattura del setto nasale, ma l’accertamento più approfondito da parte del medico sociale Zucchi ha escluso questa  eventualità.

error: Content is protected !!