DOPO IL PRIMO SUCCESSO, PRONTO UNO SPAREGGIO SABATO PROSSIMO …

La strada che portava verso la retrocessione per il momento è stata deviata. La Viterbese interrompe una inquietante serie negativa e trova il sorriso del primo successo.
C’è entusiasmo al temine della gara con il Siena ed è logico che sia così, che possa crescere l’autostima, senza, però, dimenticare che la strada è lunga e che sabato prossimo, a Lucca, ci sarà un vero e proprio spareggio. Intanto, però, si mettono nel carniere i tre punti, senza i quali la situazione sarebbe potuta diventare catastrofica. Li ha raccolti il tecnico Giuseppe Raffaele, il quale ha avuto il merito di cambiare un modulo che era risultato sbagliato nelle precedenti settimane, alcune delle volte addirittura autolesionistico.  
Nota lieta, tra le tante della giornata, è stata la prova di Andrea Errico, il quale, pur entrando solo nella ripresa, è stato tra i migliori, sfornando due o tre assist di alto livello. A questo punto, dopo tanta panchina, potrebbe essere scoccata l’ora del ragazzo romano. Preoccupano, invece, le condizioni del difensore Martinelli, il quale aveva fatto il suo rientro in squadra (buon rientro, peraltro – ndr), ma che nel finale, in un intervento di gioco, ha avvertito di nuovo un fastidio alla spalla infortunata a Pescara. Insomma, Raffaele potrebbe essere chiamato a cambiare subito, per cause di forza maggiore, la squadra della prima vittoria stagionale, ma l’organico è ampio e ci sono giocatori che scalpitano, finora presi poco in considerazione.
Tornando alla gara col Siena, c’è da dire che Raffaele ha vinto la sfida con Gilardino, che è “un mio amico e che è bravissimo come allenatore. Secondo me – conclude Raffaele – potrà fare bene in questo campionato, nonostante la squadra sia una ripescata e sia stata allestita in poco tempo.”
La lunga settimana, quelle delle tre partite in otto giorni, prosegue, con un pizzico di angoscia in meno e qualche speranza in più. 

error: Content is protected !!