romano

LA SOCIETA’ GIALLOBLU VUOLE PROSEGUIRE SULL’ULTIMA STRADA INTRAPRESA

Il massimo dirigente gialloblu accusa l’ennesimo colpo, oltre alle critiche che la tribuna gli ha rivolto al termine della gara persa contro il Pontedera. Se poco aveva digerito quelle “social”, ancor meno ha gradito queste, molto più dirette e inequivocabili, quelle di una parte degli sportivi gialloblu che stanno già perdendo le speranze di salvare la stagione e la categoria.
Romano, invece, non è d’accordo, non vuole mollare proprio adesso, vuole lottare ancora, pure contro i numeri impietosi della classifica, delle sconfitte accumulate. E’ convinto che Punzi abbia iniziato un buon lavoro e vuole dargli fiducia, mentre gran parte degli osservatori non ha molto apprezzato l’esordio dell’allenatore, le scelte del modulo, di qualche titolare, i cambi effettuati.
L’aver modificato di nuovo la linea della difesa, in effetti, può aver creato altri problemi ad un reparto normalmente in difficoltà, che, però, nelle ultime settimane non aveva più subito tre reti per partita. Ne hanno fatto le spese alcuni difensori, che hanno commesso errori, D’Ambrosio, ad esempio, ma soprattutto Fracassini, entrato – in chiave negativa – in tutti e due i gol di Magnaghi, il capocannoniere del girone, che, forse, meritava una marcatura più attenta, più studiata.
Aver tolto Volpe non è piaciuto a molti, neanche al diretto interessato, almeno da quanto si è visto dalla tribuna. Con la sua strepitosa media un gol a partita, il centravanti campano, dovrebbe essere un intoccabile per tutti i novanta minuti, anche in caso di stanchezza. Lui è stata una delle poche cose da salvare, insieme al Volpicelli a tutto campo e a Calcagni, che ha giocato, almeno per un’ora, la sua migliore partita in gialloblu.

error: Content is protected !!