Una società sempre più tecnologica, sempre più veloce, sempre più globalizzata, sempre più informata ed informatizzata.
Ma anche distratta, superficiale, spesso egoista, spesso arrogante.
“L’altro lato della luna” è uno schiaffo in faccia a chi si è distratto. Un grido d’allarme assordante. Una fragorosa richiesta di attenzione.
Un primo evento voluto, ideato ed organizzato da Confael Disabilità e dalla Cooperativa Sociale GEA con il fine di creare un Festival stabile del teatro integrato che possa coinvolgere realtà regionali e, perché no, attirare man mano compagnie da tutta l’Italia.
La disabilità è spesso trattata come un mondo a parte, ma dobbiamo con più forza fare in modo che sia una parte di mondo, una parte integrante ed integrata del mondo di cui tutti facciamo parte.
Il teatro dell’Unione di Viterbo non è un luogo scelto a caso.
Oltre ad essere un magnifico tempio del neoclassicismo Italiano ed indiscutibile gioiello architettonico, è anche simbolo eccellente della volontà di un gruppo di cittadini Viterbesi che si unirono nella “Società dei Palchettisti” dando proprio come nome “UNIONE”.
Con questo nuovo Festival del teatro integrato vogliamo proprio porgere una mano sincera, forte e concreta con cui creare una VERA unione di tutte le anime della nostra società, esaltando le caratteristiche nobili di ogni individuo, rispettandolo, tollerando, minimizzando e compensando i punti deboli di ognuno.
Saremo in scena il 7 dicembre ore 21 con lo spettacolo “a 1 metro da te … priciso priciso” promosso dalla Cooperativa Sociale Gea e Compagnia teatrale “L’altro lato della luna” con la regia di Alfonsi Armando e il giorno 8 dicembre alle ore 16.30 con lo spettacolo “Bagaglio a Mano” promosso dalla Compagnia teatrale “La Valigia di Cartone” di Cisterna di Latina con la regia di Roberto d’Alonzo.
Confael Disabilità crede fortemente che l’azione di sensibilizzazione debba essere portata sui territori con eventi reali, tangibili, coinvolgenti, accoglienti ed inclusivi.
Per troppo tempo, come su altri temi fondamentali del nostro paese, le tante parole sono rimaste nell’aria generando esclusivamente nebbia e confusione.
Serve fare ordine, rimboccarsi le maniche e FARE! Raccontando, condividendo e catalizzando energie sincere, utili e concrete come nel caso di questo festival!
“La recente riconferma a Segretario Nazionale del comparto disabilità di Confael” – ci confida Fabio Barzellotti – “mi ha dato nuova energia per ripetere l’esperienza degli eventi organizzati in passato, rilanciando e puntando più in alto. Sono molto orgoglioso della collaborazione nata con la Cooperativa Gea e che il Comune di Viterbo, ed in particolare con l’assessore Marco de Carolis, sia stato immediatamente favorevole mettendosi a disposizione per il progetto.”
Vi aspettiamo numerosi.
Info e prenotazioni su www.confaeldisabili.it.

error: Content is protected !!