AMARCORD. QUANTE MANIFESTAZIONI …

Abbiamo organizzato, nel corso degli anni, innumerevoli cerimonie di premiazioni, in veste di giornalista, di addetto stampa del CONI, di scrittore di libri, tutte attività in cui ha sempre coinvolto tanti sportivi, atleti e dirigenti. Classifica Leoncino, Master Top, Premi CONI, premi legati all’editoria sportiva sono stati tra i momenti più importanti, come dimostrano queste cose, rispolverate in un archivio di migliaia di immagini.

A Riva dei Tarquini viene premiato, insieme al presidente del CONI, Livio Treta, il giocatore Mattia Menichini, mentre, nella meravigliosa location del Ristorante Aquilanti alla Quercia (allora sede della scuola alberghiera della Provincia) Maurizio Coppola, uno dei più forti centrocampisti in maglia gialloblu, riceve il riconoscimento dall’assessore provinciale Cappelli. Sebastian Gay ottiene il premio quale migliore giocatore della Viterbese, così come Piero Camilli riceve una copia del libro “La Provincia nel Pallone”. La “Penna d’Argento”, sempre da “Aquilanti”, premia, insieme ad altri trenta esponenti della comunicazione della Tuscia, Tommaso Alimelli: consegna il presidente Mazzoli.

A Bassano Romano, sotto il famoso gonfiabile estivo del CONI,  è premiato Alessandro Ambrosi, grande centravanti della Viterbese, mentre nel grande auditorium della Sarvam di Viterbo, viene premiata Letizia Marchetti, un vero fenomeno, una donna che in moto batteva tanti uomini. Nella suggestiva Sala Regia del Comune di Viterbo, riconoscimento al gruppo gialloblu che sfiorò la serie B nel 2004, con l’allenatore Carboni e i suoi uomini più rappresentativi. A Soriano nel Cimino ospite d’onore è Sergio Pirozzi, mentre nella Sala della Provincia, l’assessore Trappolini premia Maurizio Manfra, ottimo dirigente, oltre che ex calciatore. A Castiglione in Teverina, nel Museo del vino, Di Marco riceve il Premio Ceccani per la sezione “libri sportivi”, mentre il presidente della Viterbese, Marco Arturo Romano, riceve una elaborazione della maglia con cui i Gialloblu vennero promossi in serie C nel 1970.

Claudio Di Marco

Foto-a-pagina-intera

error: Content is protected !!