DONNE. AZZURRE SCONFITTE DALLA SVIZZERA A PALERMO

Italia-Svizzera 1-2

Reti: 9′ Sow, 19′ Crnogorcevic, 60′ Bonansea

Italia femminile (4-4-2): Giuliani; Gama, Linari (82′ Simonetti), Salvai, Lenzini (82′ Soffia); Bergamaschi (54′ Serturini), Giuliano, Girelli, Boattin; Giacinti (87′ Pirone), Bonansea. Ct. Bertolini. A disp. Bonfantini, Cinotti, Di Guglielmo, Durante, Glionna, Pandini, Schroffenegger

Svizzera (3-5-2): Thalmann; Buhler, Stierli, Aigbogun; Maritz, Xhemaili (64′ Mauron), Walti, Sow, Bachmann (84′ Kiwic); Crnogorcevic, Folmli (79′ Lehmann). Ct. Nielsen. A disp. Calligaris, De Alem, Friedli, Julini, Marti, Pando, Peng, Piubel, Rinast

La Nazionale femminile perde lo scontro diretto a Palermo contro la Svizzera nelle qualificazioni ai mondiali 2023: finisce 1-2 con le elvetiche che capitalizzano i due gol segnati nel primo tempo (reti di Sow e Crnogorcevic) contro una formazione azzurra che cercava di ritrovare i meccanismi e ovviare alle tante assenze (tra infortuni e Covid).

Nella ripresa le azzurre reagiscono e trovano il gol dell’1-2 con Bonansea, poi tentano il tutto per tutto per trovare il pareggio. E nel recupero arrivano le due occasioni più grandi. Prima Girelli non riesce a concludere da due passi sul secondo palo, poi Bonansea colpisce la traversa a tempo scaduto con una conclusione dalla distanza. Le svizzere volano a +3 nel girone di qualificazione (va direttamente ai mondiali la prima del girone; la seconda gioca gli spareggi).

error: Content is protected !!