ORE 14:30, SI GIOCA REGGIANA-VITERBESE …

Sfavorita dai pronostici la squadra gialloblu nella tana della capolista Reggiana, una “spada di Damocle” sulla testa, ma, forse, anche lo stimolo per tentare una “missione impossibile”, che sarebbe quanto di più clamoroso accaduto finora in questo campionato. Ci sarà anche da vedere quanto possa aver inciso lo sforzo della gara infrasettimanale di Coppa Italia, nelle gambe degli uomini di Punzi, opposti ad avversari, i quali, invece, sono andati avanti nel normale lavoro settimanale.
FORMAZIONE. L’undici iniziale gialloblu dovrebbe rassomigliare molto a quello che ha battuto il Gubbio e a quello del secondo tempo di Padova, con Volpe fiore all’occhiello, il quale, dopo i quattro gol in quattro gare, cerca un quinto ancor più prestigioso, laddove hanno osato in pochi. Anzi, in realtà solo uno, Sereni dell’Ancona Matelica, unico ad avere avuto la gioia di segnare un gol alla Reggiana al “Mapei Stadium”.
Tornando ai convocati, c’è da dire che tra i ventidue partiti alla volta dell’Emilia non ci sono grosse novità, con la presenza, anche, del difensore Martinelli, uno degli ex di questa partita, mentre dalla parte opposta ci sarà Neglia, che con la maglia gialloblu vinse il campionato di serie D. Potrebbe esserci una variazione nell’undici, però, dettata dall’immancabile scelta di schierare i giovani in età di Lega, quelli legati alla noto “minutaggio” per i contributi federali.

error: Content is protected !!