ORE 14.30, C’E’ VITERBESE-CARRARESE ALLA PALAZZINA …

Con la gara odierna, al cospetto della Carrarese, comincia l’ultimo tour de force dell’anno che se ne va, Allo stadio “Rocchi”, infatti, la sfida con la Carrarese, eppoi Volpicelli e compagni giocheranno ancora davanti al pubblico amico contro la Fermana, mercoledì prossimo. Non certo, quindi, un turno interlocutorio il turno odierno con cui la Viterbese chiuderà il girone di andata, che potrebbe rivelarsi assai significativo ai sensi del corso della stagione. Si tratta di una occasione più unica che rara per tentare di sferrare l’attacco alla zona playout e abbandonare la coda della graduatoria, che continua a preoccupare l’ambiente. Quelli in palio contro la Carrarese, perciò, saranno punti “pesanti”, che permetterebbe – in caso di conquista – di fornire ossigeno alla posizione della Viterbese. 
La Carrarese è reduce da un impegno infrasettimanale, ma non dovrebbe essere particolarmente affaticata dal recupero del secondo tempo, in quel di Lucca. Proprio in quella occasione i Toscani hanno mostrato una solida difesa dimostrato di essere abbastanza solida in difesa (anche se i numeri precedenti non lo confermerebbero – ndr) con in evidenza il portiere Mazzini e il centrale Rota. Una Viterbese che la Viterbese cercherà di scardinare, per conquistare un risultato che contempli un passo in avanti gialloblù.
FORMAZIONE. Punzi ha lavorato su un gruppo che dovrà fare a meno dello squalificato Martinelli, un’assenza importante, del difensore migliore tra quelli a disposizione del tecnico gialloblù. Potrebbe sostituirlo Van der Velden o Marenco, a secondo di quale piega prenderà il conteggio degli under. Tra i ventiquattro convocati per la gara odierna non ci sono sorprese. Restano fuori soltanto gli infortunati Calcagni ed Errico: gli altri ci sono tutti, anche Pavlev, che è diffidato. L’undici iniziale, ad eccezione della difesa non dovrebbe discostarsi molto da quello di Pontedera, ma le sorprese non sono mai da escludere a priori.

error: Content is protected !!