“SMILE”. PROVINO CON LE CANDELE …

C’era una volta un ragazzo viterbese che aspirava a fare il calciatore.  Un girono, fiero più che mai, riferì ad un suo compagno di squadra di aver ricevuto una lettera di una squadra di serie D che lo convocava – in notturna – per un provino. Il compagno di scuola, residente proprio nella cittadina di quella società, lo gelò con questa risposta: “portati le candele, perchè al campo sportivo non c’è l’illuminazione!” Inutile dire che quello lettera era il frutto burlesco di uno scherzo di altri compagni di classe …

error: Content is protected !!