LA TRAGICA FINE DI GIACOMI, SECONDO PORTIERE DI VERONA E PESCARA …

La tragica storia di Mario Giacomi, portiere degli anni Settanta, cresciuto a Verona, ma trasferitosi al Pescara mentre gli arriva una telefonata da Verona che lo avvisa che il fratello diciottenne, da tempo malato. Giacomi lascia Pescara e torna nella sua città, ma non arriva in tempo per l’ultimo saluto. Insieme all’altro fratello, il maggiore dei tre, si stringe ai genitori distrutti. La sera prima del funerale i due fratelli si coricano assieme, nella stessa camera. Li trovano morti, il mattino successivo, uccisi dal monossido di carbonio di una stufa difettosa. Era il 1977.

error: Content is protected !!