IL “G.P. LIBERAZIONE”: TERME DI CARACALLA INVASE DALLE BICI …

Prima giornata del 75° Gran Premio Liberazione all’insegna del grande entusiasmo: Viale delle Terme di Caracalla è stato invaso dalle bici, prima con oltre 300 scatenati giovanissimi impegnati al mattino nelle prove di cross country in sella alle loro Mtb; al pomeriggio spazio alla Bike 4 Fun, ciclopedalata aperta a tutti lungo l’Appia Antica in collaborazione con l’Associazione Velolove, il Parco Archeologico e il Parco Regionale dell’Appia Antica, la Fondazione Sport City, alla scoperta di gioielli monumentali da scoprire con l’andamento lento della passeggiata su due ruote.

Questo è stato solo l’inizio di una tre giorni all’insegna del ciclismo, con Roma che sposa l’evento come mai ha fatto prima d’ora, mettendo in mostra quel percorso, un circuito di 6 km disegnato nel cuore della Capitale toccando luoghi famosi in tutto il mondo come le Mura Aureliane e la Piramide Cestia: «Un percorso spettacolare che si snoda tra le meraviglie della nostra città – sentenzia l’Assossore allo Sport, Grandi Eventi, Turismo e Moda di Roma Capitale Alessandro Onorato, presente alla manifestazione – Il Gran Premio di Liberazione è un orgoglio di Roma e siamo felici che quest’anno la manifestazione si arricchisca anche di una pedalata ciclo-archeologica. Vogliamo puntare su iniziative di questo genere che ci aiutano a promuovere la nuova frontiera del turismo green».

Presente alla manifestazione anche il Presidente del Comitato Regionale della Fci Maurizio Brilli: «Il Liberazione ha un’importanza strategica per tutto il movimento ciclistico laziale. Il successo clamoroso dell’iniziativa per i più piccoli è prologo a due giorni di grandi gare e questo fervore riassume il rinascimento non solo della manifestazione perfettamente gestita dal Team Terenzi, ma di tutto il ciclismo laziale».

Domani seconda giornata per il Liberazione, incentrata sulle categorie giovanili maschili. Si comincerà già alle 9,30 con la prova per gli juniores, articolata su 15 giri del circuito di 6 km per un totale di 90 km complessivi. Alle 12,30 lo start della gara per allievi, per loro 10 giri pari a 60 km. Alle 15,00 il via agli Esordienti (6 giri di un circuito ridotto, totale 30 km) che andranno a chiudere la domenica, prologo alla grande giornata del lunedì con le due gare principali, quella per le donne e l’attesissimo confronto fra gli Under 23, eredi di quel “mondiale di primavera” che ha contraddistinto il ciclismo dilettantistico sin dall’0immediato dopoguerra.

error: Content is protected !!