TUTTI CONTRO IL SISTEMA PER IL CASO-IMOLESE …

Di certo non può non essere criricato l’operato di chi non è riuscito – con tanto mesi a disposizione – a emettere una sentenza e non farlo prima che terminasse la stagione regolare. E’ una delle tante cose che non vanno – oggi come ieri – nel sistema della serie C, che a forza di autoincensarsi finisce per non dare le risposte dovuti nei tempi dovuti. Abbiamo voluto cristallizzare il malcontento generate attraverso il giudizio di due protagonisti.

Romano: (Viterbese) “Non conoscere ancora l’avversario che affronteremo nei playout è una vergogna: quello italiano è un sistema condizionato dalla burocrazia, che purtroppo ci condiziona anche nella vita di tutti i giorni“.

Urbinati /Fermana): “Una situazione tutta italiana, Mi ricordo che anche tempo fa il Santarcangelo, già in vacanza, si ritrovò ai playout per una penalizzazione, finendo per retrocedere. Onestamente non credo che sia normale discutere a fine campionato una penalizzazione data a novembre, praticamente sei mesi fa.”

error: Content is protected !!