MASTER, CAMPIONATI CON RECORD

Colleferro epilogo conclusivo nello Stadio “Maurizio Natali” del Campionato regionale individuale Master su pista. La due giorni di gare organizzate dall’Atletica Colleferro-Segni e dalla Runners Team Colleferro, hanno coinvolto sulla pista e nelle pedane: 339 agonisti per un totale di 611 atleti/gara.

Oltre le MPI, non ci sono stati altri risultati di rilievo che si aspettavano alla vigilia, complice in molti casi del gran caldo di questi giorni!

LE MPI – La pista in tartan blu, inaugurata due anni fa, si è ben prestata per la realizzazione di altre tre migliori prestazioni italiane da parte degli atleti laziali, questa volta da parte delle donne. Da sottolineare quella di Anna Beatrice Micheletti (Romatletica), 1:15.38 nei 400 piani (SF70), che letteralmente polverizza quello corso con il tempo manuale di Emma Mazzenga (1:22.1 – S. Giovanni Lupatoto, 2004).

Sarebbe anche primato europeo, purtroppo per la data di nascita mancano ancora un paio di settimane per essere validato a norma di regolamento europeo.

Le pedane regalano, altre due soddisfazioni, nel triplo da parte della tenace Maria Grazia Rafti (Liberatletica), – reduce dalla MPI (SF70) nel lungo (3,56 – Roma, 7 maggio 2022) – continua a macinare centimetri dopo gli 8,11 metri raggiunti poco più di un mese fa, la Rafti, atterra a 8,25 (vento -1.1) e migliora nuovamente la MPI (SF70). Nel lungo, si mette in luce Elvia Di Giulio (Romatletica), con un balzo di 2,84 metri (vento +0.5), fa sua la MPI (SF75), con un miglioramento di ben 29 centimetri, rispetto ai 2,55 di Maria Lategana (Lecce, 2018). La condotta di gara della Di Giulio, è stata lineare, nelle cinque prove inoltre, centra il primato al terzo salto e realizza al quarto la stessa misura (vento -0.4). 

error: Content is protected !!