Varese-Juventus del ’68: clamorosa e irripetibile cinquina

4 febbraio ’68: tripletta di Anastasi, reti di Leonardi e Vastola, il punto più alto della storia del calcio varesino. Allenata da Arcari rimase imbattuta a Masnago per tutto il campionato, concludendo al secondo posto il girone d’andata a due soli punti dal Milan e terminando il torneo in settima posizione dopo aver battuto, oltre a Juve e Milan, pure Inter, Roma, Cagliari.

Era il Varese di Armando Picchi, di Sogliano e Maroso, di Cresci, Mereghetti e Tamburini, di Pietro Anastasi, Giovanni Vastola, Lamberto Leonardi, i tre attaccanti che trafissero la Juventus in quel giorno che tutto il popolo biancorosso ricorda ancora come il più bello di sempre.

error: Content is protected !!