IL CAMPIONATO. AVVIO A SUON DI GOL PER LE FAVORITE

Avvio di campionato più che positivo per il Crotone di Lerda, che nella gara inaugurale porta a casa tre punti pesanti grazie al 4-2 rifilato ai danni del Messina. Gli squali appaiono vivaci sin dalle prime battute schiacciando costantemente gli avversari nella propria metà campo, il match però entra nel vivo solo intorno alla mezz’ora: al 27′ Chiricò spreca un penalty calciando alto il pallone del possibile 0-1, sul capovolgimento di fronte i padroni di casa passano in vantaggio sfruttando al meglio un colpo di testa di Marino ma neanche il tempo di festeggiare che i pitagorici reagiscono guadagnando immediatamente un altro tiro dagli undici metri. Sul dischetto si presenta ancora Chiricò, che questa volta non sbaglia. Col passare dei minuti aumenta la fiducia nella compagine rossoblù. Nel finale di tempo Kargbo ribalta il match siglando il gol del 2-1 e in avvio di ripresa il Crotone dilaga con un tap-in di Tribuzzi e un colpo di testa del subentrato Awua. Al 66′ il Messina accorcia le distanze con Konate ma non basta. Allo Stadio Franco Scoglio finisce 4-2 per i calabresi.

Si presenta con un poker il Catanzaro all’appuntamento con il suo campionato. Non era scontato e non e’ stato semplice. Le quattro reti sono li a rimarcare la differenza tecnica tra le due squadre, ma il Picerno imbottito di giovani esordienti tra i professionisti ha ben figurato e finche’ ha potuto ha reso la vita difficile alle Aquile. Vivarini schiera una difesa inedita con il solo Gatti reduce dello scorso anno, al centro c’e’ Brighenti, mentre a destra esordisce Mule’.  A centrocampo Verna fa coppia con Ghion, anche lui all’esordio in GialloRosso, mentre a destra viene dirottato Vandeputte con Tentardini ad occuparsi della fascia sinistra. Sounas dietro Iemmello e Biasci con Fulignati in porta completano l’undici di partenza.

error: Content is protected !!