AMARCORD. I BAFFI VINCENTI DI ALDO SOLFANELLI

Aldo Solfanelli i baffi li aveva da giocatore e li ha conservati. Il “testimonial” ideale, quindi, per la serata civitavecchiese di CALCIO COI BAFFI, legati all’omonimo libro, nel luglio 2017.

Roberto Melchiorri ha innescato gli intrecci con tanti ricordi calcistici, anche con gli incroci tra Viterbo e Civitavecchia, soprattutto grazie alla presenza di Solfanelli – appunto – e Vuerich, in chiave gialloblu e Fabiani, Fabri, Mecorio in chiave nerazzurra. Interessantissimo l’intervento di due addetti ai lavori, i giornalisti Giampiero Romiti e Massimo Cicognani, i quali hanno portato il proprio contributo alla discussione, da cui è emersa la nostalgia per uno sport che oggi è per molti versi irriconoscibile, senza gran parte dei valori sani di una volta, proprio quelli che sospingevano Solfanelli e compagni nelle loro gesta domenicali e anche nei tanti sacrifici di allora, spesso con lunghi viaggi in treno, anche soltanto per raggiungere le sedi degli allenamenti.

 

error: Content is protected !!