GLI AMICI DI SPORTVITERBO. IL DOTTOR VINCENZO GASBARRI…

II Dott. Vincenzo Gasbarri ha conseguito la Maturità Scientifica nel luglio 1976 presso il Liceo Sciantifico Statale “P.Ruffini” di Viterbo. Vincitore del concorso pubblico per l’ammissione al Corso di Laurea in Medicina e Chirurgia presso l’Università Cattolica di Roma nel settembre 1976. Allievo praticante interno dell’Istituto di Patologia Speciale Chirurgica del Policlinico Universitario “A. Gemelli” di Roma negli anni accademici 1979-80, 1980-81 e 1981-82. Ha conseguito la Laurea in Medicina e Chirurgia presso l’Università Cattolica di Roma il 03/11/1982. Abilitato…

Leggi tutto

Libri. Gerry Grassi, “Autostima fai da te”

QUESTO DICE DEL SUO LIBRO L’AUTORE, APPREZZATO PSICOLOGO L’idea è nata a seguito di un post su Facebook nel quale Selvaggia Lucarelli parlava del programma tv che facevo all’epoca. Io ho risposto sotto scherzando e sono stato poi contattato da Rossella che mi ha chiesto: “potrebbe interessarti scrivere un libro per Rizzoli?”. Mi sono sentito un po’ come quando a una band emergente viene proposto un contratto discografico da una major. Allora abbiamo iniziato a parlare e ho detto che…

Leggi tutto

E’ ACCADUTO SEMPRE IL 5 DI GIUGNO…

1224 – Federico II di Svevia fonda l’Università degli Studi di Napoli1284 – La flotta siculo-aragonese guidata da Ruggiero di Lauria sconfigge le forze angioine nella battaglia del golfo di Napoli.1288 – Nella battaglia di Worringen si scontrano gli eserciti di Giovanni I di Brabante e dell’arcivescovo di Colonia Siegfried II di Westerburg, una delle battaglie più sanguinose del Medioevo.1561 – Strage dei valdesi di Guardia Piemontese, popolo di lingua occitana1625 – La città di Breda si arrende alle Tercios spagnoli del generale Ambrogio Spinola.1662 — Luigi XIV adotta come suo simbolo personale il sole. Da oggi sarà chiamato anche il Re Sole1688 – Il terremoto del Sannio provoca molte…

Leggi tutto

OGGI LA “FESTA DELLA REPUBBLICA”, DIVERSA DA QUELLA DI UNA VOLTA. E NON SOLTANTO PER IL CORONAVIRUS….

Era un giorno bello, spensierato, a tratti emozionanti. Era il patrimonio interiore di tanti giovani che lo vivevano con orgoglio. Chi non era di Roma, prima o poi, una volta ci andava a Via dei Fori Imperiali per la parata militare. Gli altri, spesso, la seguivano in diretta tv. Un giorno sentito, così come quello del quattro novembre, quando si aprivano le porte delle caserme e tanti giovani venivano fatti salire su camion e autobus verdi-mimetizzati e accompagnati per le…

Leggi tutto
error: Content is protected !!